Metodo Feldenkrais, come conoscere se stessi

metodo feldenkrais come conoscere se stessi

Non è uno sport ma una forma di conoscenza di se stessi che utilizza i movimenti. È adatto sia per chi ha una vita sedentaria, sia per chi fa tanto moto, perché previene problemi a muscoli ed articolazioni.

Questo metodo è stato inventato da Moshe Feldenkrais, un russo che cominciò ad occuparsi di meccanismi del corpo dopo un grave problema ad un ginocchio, conseguenza di una partita di Calcio. Questo metodo è adatto alle persone di qualsiasi età, perfino ai disabili, ma è utile in particolare per chi soffre di dolori articolari e muscolari o vive limitazioni nei movimenti, ma anche per chi si sente stressato e per gli operatori nel settore medico e paramedico.

Questo metodo si svolge in una serie di lezioni di 45-60 minuti ciascuna, nelle quali gli allievi seguono i movimenti effettuati dall'insegnante. All'inizio si tratta di movimenti semplicissimi, che si fanno man mano sempre più complessi. Essi si possono effettuare in piedi, seduti o a terra. La cosa fondamentale è percepire ogni singolo movimento e rendersi consapevole di ogni azione. Questi esercizi facilitano l'esperienza a svolgere i movimenti delle attività quotidiane con naturalezza, senza sforzi eccessivi, abbandonando le vecchie cattive abitudini e posture.

Le lezioni possono anche avere carattere individuale. Anche queste hanno una durata di 45-60 minuti e gli esercizi operano soprattutto sul sistema nervoso. Infatti l'insegnante rieduca il sistema nervoso dell'allievo, con il tocco delle mani, per insegnarli a compiere movimenti nella maniera più naturale possibile. Il vantaggio delle lezioni individuali è quello di avere la lezione creata appositamente sulla persona e sui suoi specifici problemi.

I benefici maggiori sono ravvisabili nel corpo ma soprattutto nella mente.

 

09/04/2015
16/10/2013
TAG: Medicina dello sport | Ossa e muscoli | Sport e Fitness | Benessere psicofisico