Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

Dieta ipoproteica: consigli e avvertenze

dieta ipoproteica consigli e avvertenze

Ripartizione dei nutrienti

Proteine Carboidrati 65%
Lipidi 30%
Colesterolo Fibre 30-40 gr/die

Prima colazione

  • Latte g 200 (pesare prima il bicchiere vuoto poi aggiungere il latte) con gr 15 di zucchero od uno-due cucchiaini di miele
    oppure yogurt di latte magro g 125
    oppure yogurt magro alla frutta g 100
    oppure mele o frutta concessa g 150
    oppure succo d'arancia o pompelmo g 120
  • 1 caffè leggero od una tazza di thè (se desiderato), senza zucchero
  • 3 fette biscottate integrali oppure pane integrale, senza sale, g 40
    oppure fette biscottate, grissini, senza sale, g 30 Marmellata g 40

Spuntino di metà mattina

  • Frutta fresca o cotta (g 100), miele oppure una-due fette biscottate senza sale

Pranzo

Primi piatti: non più di 4 volte a settimana

  • Pastasciutta g 50 oppure riso g 50 oppure patate g 200 con pelati g 50 ed un cucchiaio di olio.


Gli altri giorni della settimana

  • minestrone con riso o pasta (g 30) + piselli surgelati (g 50) + patate (g 50) + carote (g 50) + zucchine (g 100) + fagiolini (g 100) + cavolo (g 100) + sedano e cipolle (g 100).

Secondi piatti: (almeno 3-4 volte alla settimana)

  • g 100 di merluzzo o nasello o tinca o dentice o san Pietro o palombo o razza; oppure g 100 di calamari o totani o seppie o gamberi o vongole o scampi o polpo (meno frequentemente) oppure g 80 di sogliola o spigola o luccio o trota o palamita o pesce spada o pesce persico o cernia o sarda o aguglia o acciuga o triglia;
  • (non più di 2-3 volte alla settimana) Petto di pollo g 100 oppure petto di tacchino g 80 oppure coscia di pollo (senza pelle) g 80 oppure bovino g 80 oppure coniglio g 90 oppure agnello magro g 90 oppure faraona (petto o coscia) g 90 oppure cavallo g 100 oppure vitello g 120

oppure

  • (non più di 1-2 volte alla settimana) g 80 di ricotta senza sale; oppure g 100 di scamorza, oppure 1 uovo.

Contorni:

  • g 150 di zucchine o carciofi o pomodori o fagiolini o rape di ravanelli o cetriolo o zucca o finocchi o melanzane; oppure g 90 di carote o spinaci o cavolfiore o peperoni o asparagi o broccoletti di rapa o sedano o barbabietole o cavolo rosso o crauti o Funghi prataioli freschi; oppure g 300 di biete o cardi; oppure g da 60 a 100 di lattuga o insalata in genere.
  • Frutta: è preferibile che venga assunta a metà mattina ed a metà pomeriggio e non dopo pranzo o dopo cena;
  • g 200 di mele o pompelmo o pere o arance o mandarini o mandaranci o ananas o susine o ciliegie o kiwi;
  • oppure g 110 di banane.
  • Pane integrale, senza sale, g 30 oppure g 20 di panini senza sale, oppure g 20 di grissini comuni, senza sale.

Cena

Secondi piatti:

  • g 50 di emmenthal
  • oppure g 50 di mozzarella senza sale.

Contorni:

  • g 200 di patate lesse con un cucchiaio di olio;
  • oppure g 200 di zucchine o carciofi o pomodori o fagiolini o rape di ravanelli o cetriolo o zucca o finocchi o melanzane;
  • oppure g 90 di carote o spinaci o cavolfiore o peperoni o asparagi o broccoletti di rapa o sedano o barbabietole o cavolo rosso o crauti o funghi prataioli freschi;
  • oppure g 300 di biete o cardi;
  • oppure g da 60 a 100 di lattuga o insalata in genere.

Frutta: è preferibile che venga assunta a metà mattina ed a metà pomeriggio e non dopo pranzo o dopo cena.

  • g 200 di mele o pompelmo o pere o arance o mandarini o mandaranci o ananas o susine o ciliegie o kiwi;
  • oppure g 110 di banane.

Pane integrale senza sale g 30, oppure g 20 di panini senza sale, oppure g 20 di grissini comuni senza sale.

Olio da distribuire nella giornata: (il cucchiaio deve essere raso)

  • 1 cucchiaio e mezzo di olio extra-vergine di oliva per condire a crudo e cucinare
  • 1 cucchiaio e mezzo di olio di mais o soia o girasole per condire a crudo.

Evitare il consumo di burro, strutto, lardo, margarine dure, maionese. Evitare il consumo di sale da cucina.

Avvertenze

  1. Il peso si riferisce all'alimento crudo al netto degli scarti.
  2. Tutti gli alimenti devono essere scrupolosamente pesati.
  3. La suddivisione delle grammature nella giornata può essere fatta secondo il gusto personale, tenendo presente che il totale deve essere quello prescritto.
  4. La frutta assegnata nella dieta è consigliabile che venga consumata come spuntino nella giornata a metà mattino ed a metà pomeriggio e quindi non assunta dopo i pasti principali.
Leggi anche:
Il riso è l’alimento perfetto per chi vuole dimagrire in modo veloce e, soprattutto, in maniera sana. Ecco come perdere peso con la dieta del riso.
04/08/2017
06/02/2007
TAG: Dieta | Nutrizione | Scienza dell'alimentazione